giovedì 11 luglio 1985

Anna Maria Ortese scrive: Caro Beppe Costa

Rapallo 11 - 7- 85

Caro Beppe Costa, oggi, 11, prima di spedire, ho dato un’altra occhiata alle fotocopie dei 4 scritti, e tutto sommato mi sembrano più leggibili di quanto credessi.
Così, noto, nell’ordine:

I. Diligenza della capitale - è ancora leggibile - ma non bisogna tenerla esposta alla luce se non il tempo di ricopiarla.

II. Inglese a Roma, - leggibile - come fotocopia - anche questo; perciò unicso il ritaglio stampato solo per scrupolo.

III. L’uomo della costa - fotocopia molto pallida, ma corretta. Perciò unico il ritaglio di giornale - non per copiarlo - ma per aiuto alla lettura della relativa fotocopia - sola valida.

IV. Estivi terrori - fotocopia pallidissima - ma corretta - più del ritaglio di giornale. Unisco quindi il giornale solo per eventuale aiuto nella lettura della fotocopia. Questo solo - come testo da ricopiare - è valido, perché è stata corretta.

Invio, quindi, in tutto: 4 scritti di viaggio - e solo tre ritagli di giornale - per guida nella eventuale ribattitura a macchina.
Ma forse corro troppo con l’immaginazione, caro Beppe Costa, la prego quindi, se la mia idea di libro - Roma non va - di non esitare a dirmelo - e insieme rimandarmi tutto quanto il “materiale” - perché davvero non ne ho più la minima copia.
Grazie
Tanto cordialmente
AnnaMaria

Scrivo adesso a Dario.

Posta un commento