giovedì 21 febbraio 2008

Avrei voglia di terra, letto da Arnoldo Foà

voce di Arnoldo Foà
italiano\inglese
Avrei voglia di terra


Avrei voglia di terra
l'odore di foglie e formiche
di erba alberi rami secchi
potrei sedere e guardare il mio corpo
ricoprirsi d'insetti

Avrei voglia di mare
lasciarmi coprire d'acqua
andare giù sino in fondo
scoprire e spegnersi la luce poco a poco
e morire come un pesce pescato

Avrei voglia di cielo
passare in mezzo a nuvole e oltre
incuriosire gli uccelli
che infine senza paure comincerebbero a beccare
e ricadere indietro senza più cuore

Avrei voglia di sentirlo battere il cuore
amplificarsi fino a scoppiare

Avrei voglia di pensare ai miei anni tutt'insieme

Esser sconfitto e riprender daccapo

Avrei voglia di bere tanto vino
impazzire ubriaco senza più occhi da raccontare

Avrei voglia di correre all'infinito
e vedermi arrivare sempre prima di me
Avrei voglia di radermi per bene i polsi
bere il mio sangue ritornare pulito e bambino
e

Avrei tanta voglia di te
Posta un commento