venerdì 4 gennaio 2013

Wikipedia: Beppe Costa ha crisi di personalità -di Stefania Battistella


Andando a farsi un giro su internet per leggere che ne pensano le persone di wikipedia Italia, si trova del materiale contrastante: diverse sono le persone che ne parlano male, altre che non ne parlano (quindi se è vero “chi tace acconsente”, tutti parlano male di it.wikipedia)...

Scherzi a parte, voglio diffondere che cosa è capitato a me in questi giorni, cercando di farlo nel modo più neutrale possibile, nonostante la cosa mi coinvolga personalmente:

Io e Beppe Costa pensiamo che sarebbe una buona cosa creare la pagina it.wikipedia di una casa editrice che, nelle sue prime pubblicazioni, conta su nomi come Paul Polansky; non è solamente Paul a dare “lustro” a questa casa editrice, ma le personalità che ci ruotano attorno, nomi come Ferlinghetti, Jodorowski, Sanders, Hirschman, Merini, Luzi, Falk, Carifi, Cherkowski, Lipman, Villamil, Hytonen, Masala, Pierri, Ghedi, Pedrini... tutti nomi che gravitano non solo per la casa editrice in sé, ma per il tipo di filosofia che segue l’editore; una casa editrice di poesia, per chi è del mestiere, sa bene che non è affatto il modo migliore per guadagnare soldi, ma per rimetterceli sì, non c’è modo migliore.
Creiamo la pagina, inserendo collegamenti ad articoli di giornali che confermano quello che è riportato nella pagina.
Cominciano però i problemi.
Viene inserito un dubbio di “enciclopedicità” perché una casa editrice (quindi una azienda) può non essere enciclopedica se ha solo due anni di vita e poche pubblicazioni.
Mi pare a dir poco assurdo, mi chiedo che cosa voglia dire “enciclopedicità” e penso che probabilmente è un sinonimo di “scappellamento a destra” di Tognazzi.
Scrivo all’utente che ha messo il tag (utente: Remulazz) chiedendo che altro manchi e che cosa aggiungere per fare in modo di sistemare la pagina. L’utente risponde dicendo che, appunto, l’enciclopedicità è riguardo l’azienda, immagino che una azienda giovane non è enciclopedica..!?
Ci spostiamo nella pagina di discussione della voce appena creata, e allibita, scrivo quanto penso, che non è possibile che una azienda non sia enciclopedica perché così giovane, e mi dilungo sottolineando che l’importanza e la peculiarità non sta nell’età, ma dell’importanza, rispiegando un po’ quanto ho già scritto poco sopra. Beppe Costa interviene ripetendo più o meno la stessa cosa, non ricordo e non so riportarvi gli interventi in maniera precisa e vi spiegherò il perché.
Nel bel mezzo della discussione, all’improvviso (immagino che ci sia stata una “riunione virtuale” fra più amministratori per prendere decisioni), l’utente Gac blocca la mia utenza (in maniera illimitata), quella di Beppe (per una settimana), cancella la pagina appena creata e anche la pagina di discussione, la mia pagina utente e relativa pagina di discussione... il motivo?
Sockpuppet!

Citando wikipedia: “Chiunque si registri su Wikipedia agisce tramite un'utenza registrata: la regola è che un utente registrato editi tramite una singola utenza, anche se è tecnicamente possibile creare più di un'utenza. Le utenze secondarie vengono chiamate sockpuppet e vi sono esclusivamente alcuni specifici motivi per cui possono essere create.”

Quindi, per gli amministratori wikipedia, io e Beppe Costa saremmo la stessa persona, e più precisamente, sarebbe stato Beppe Costa a manovrare la mia utenza oltreché la sua, il tutto per creare una pagina. Ovviamente questo è impossibile, io e Beppe Costa siamo due persone diverse e distinte. Esiste una sanzione per chi usa sockpuppet e, citando ancora wikipedia: “I sockpuppet che contravvengono ai divieti vengono sanzionati: se la comunità ritiene sufficienti gli elementi per convincersi della loro natura di sockpuppet essi vengono bloccati all'infinito. La durata del blocco per l'utenza principale varia da caso a caso.”

Detto fatto, la “comunità” ha bloccato le utenze, come dicevo (per questo non posso riportare alcuni commenti, in quanto cancellati durante l'operazione di blocco). L’utente Gac mi risponde così dopo le mie lamentele su questo fatto: “Caro W*, Wikipedia ha i mezzi tecnici che ci permettono di accertare (senza ombra di dubbio) che tu sei Beppecosta. Evita quindi raccontare favole; essendo tutti anonimi, wikipedia si basa sulla fiducia; tu hai abusato della nostra buona fede cercando di farci credere che sei diverse persone. Sorry”

C’è un piccolo dettaglio, io condivido la connessione internet e la linea telefonica col tanto citato poeta, lo faccio notare ma ovviamente non vengo presa in considerazione perché essendo un clone, secondo loro, non ho voce in capitolo, devo solo stare zitta. I mezzi che wikipedia usa per scoprire (senza ombra di dubbio) chi sono gli utenti, non è altro che una semplice registrazione IP dell’utenza che compie delle modifiche alle pagine... ma come dicevo, condividendo la connessione col sign. Costa, l’IP del mio pc e del suo, nel momento in cui accedono a internet usando lo stesso modem, è  lo stesso. Tanto basta ai generali (amministratori) di wikipedia, con tanto di stellette di merito, per bloccare utenze.
Scrivo anche il mio numero di carta d’identità per provare che non sono Beppe Costa, ma entra in campo un altro utente (Vituzzu/Vito) che mi spiega: “Inserire dati *realmente* personali come il numero della carta d'identità, in una pagina pubblicamente accessibile, non è una buona idea. Nemmeno quella sarebbe una "prova" ma il nostro livello d'indagine, trattandosi di "banale" gestione degli utenti non è assolutamente paragonabile alla profondità di un'indagine giudiziaria: dal nostro punto di vista il fatto che una persona "chieda aiuto" ad un'altra persona vicina per aver ragione su una particolare questione non è molto dissimile dal fatto che una persona finga di essere due o più utenti”

Ovviamente protesto, e lo stesso mi risponde: “Non ho grossi problemi a credere che si tratti di due persone distinte, tuttavia, come dicevo, dal nostro punto di vista non c'è una grossa differenza, in ogni caso ci siamo trovati davanti ad utenze che si muovevano all'unisono con un particolare obbiettivo.”

Non è affatto vero che non c’è grossa differenza, sono stata accusata di sockpuppet e punita quando invece i presupposti mancavano, ma per loro non c’è grossa differenza. Siamo stati accusati di essere utenze che si muovono all’unisono con un obiettivo particolare, cosa assurda, perché esistono utenti che modificano pagine wikipedia collaborando, magari anche assieme alla stessa pagina, come mi è capitato di leggere su alcune pagine di discussione. Il tutto, quindi , dovrebbe decadere... ma ovviamente non è così, perché io mi tengo il mio blocco e l’utente Shivanarayana afferma: “non è il solo IP ad essere preso in esame. Il punto più importante in realtà è un altro: la vostra attività è evidentemente promozionale nel senso wikipediano del termine. Io mi sono preso la briga di leggere le voci da voi curate dopo la positività e la cosa è ultraevidente. Su un catalogo editoriale o nei volantini che pubblicizzano un incontro con l'autore si è liberi di scrivere ciò che si vuole, cose come "Considerato uno degli autori più importanti e completi del XX secolo, Arrabal è spesso visto come l'incarnazione dell'arte contemporanea" ad esempio. Qui però vige Wikipedia:NPOV, Wikipedia non è una vetrina e l'abuso nei confronti del progetto l'avete commesso voi, non noi a impedirvelo. Se siete disponibili a rendervene conto e a fare quanto necessario per rimediare tanto meglio per tutti. Cominciamo però con l'evitare arrampicate sugli specchi.”

C’è una cosa che non torna, l’utente qui mette in discussione il fatto che la nostra attività sia promozionale, ho i miei dubbi, ma anche se così fosse, la “punizione” non sarebbe quella riservata ai sockpuppet visto che si tratta di due cose distinte.
Come se non bastasse, vista la nostra cattiveria, premeditazione sul fare pagine wikipedia, come se costituissero uno status symbol o una immunità sociale, l’utente Bramfab (oltre a Shivanarayana)  in questi giorni si sta divertendo ad andare a smontare tutte le pagine in cui avevamo dato dei contributi perché, visto che siamo i cattivi, la ripicca e rivincita può essere esercitata anche così, e sono pagine di personaggi quali Goliarda Sapienza, Anna Maria Ortese, i sopra citat Fernando Arrabal e Paul Polansky, ovviamente tutte personalità che loro credono di demolire mettendo un tag, non sapendo la loro importanza perché nemmeno (questi utenti) si interessano di letteratura, come dichiarato, ancora una volta, da Shivanarayana; così il punire un utente (per cose non commesse) sfocia in un abuso di potere vendicandosi sfacciatamente facendo danni all’informazione pubblica (se wikipedia può esserne un mezzo), senza sapere nemmeno quello che vanno a fare.
Ho notato, invece, una notevole differenza: in en.wikipedia gli utenti contribuiscono in modo costruttivo, aggiungendo link o collegamenti a portali che, magari, utenti “pivelli” non sanno fare, correggendo anche i semplici errori di battitura! In it.wikipedia, invece, appena una voce viene creata, passa mezzo secondo che già ti dicono “non è enciclopedica” e come sistemarla te la devi vedere da solo, senza farti venire in mente di mettere troppi link perché altrimenti è “promozione”, ma se non ne metti le fonti mancano o sono insufficienti, passando dalla padella alla brace.

Traendo qualche conclusione, mi pare che siamo in presenza di strapotere da parte di questi amministratori e utenti che, forti di dedicare ore e ore a wikipedia per andare a “sanzionare” altri utenti, si sentono liberi di decidere quel che vogliono e insieme, agire. Tutto questo accade con it.wikipedia, nelle altre lingue non succede nulla, e questo afferma, ancora una volta, che l’estero vince sempre... siamo condannati a perdere sempre e comunque questa partita?


Faccio un esempio pratico:
nella pagina it.wikipedia di Fryderyk Chopin si trova questa dicitura:
“Questa voce o sezione sull'argomento musica classica è priva o carente di note e riferimenti bibliografici puntuali.”

Ora, quale giornale ha un archivio che arriva fino al 1800? Chissà se Fryderyk ha mai rilasciato un’intervista per quelli de Il Corriere della Sera, magari si può riportare un link che verifichi che lui è davvero diplomato al conservatorio, ma speriamo l’abbia conseguito in un conservatorio serio e non uno minore, altrimenti non è enciclopedico.
Che altro serve per rendere certo e sicuro, per i tipi di wikipedia, che Chopin era davvero musicista? La stessa voce, invece, nelle altre lingue (una sfilza) non ha il minino dubbio riguardo le fonti... chissà, loro sì hanno l’intervista di Fryderyk!
Capite che siamo di fronte all’assurdo, utenti come corvi neri che aspettano la creazione di una voce che, magari, non viene fatta tutta in un colpo solo, ma man mano inserendo le famose e tanto desiderate note e fonti... non sia mai! Dopo 2,8 secondi dal salvataggio della pagina, mentre si stanno aggiungendo le fonti, appare quell’odioso riquadrino, il corvo nero di turno ha sferrato l’attacco; passano invece mesi se, dopo aver aggiunto note, si chiede di togliere quelle notifiche. L’importante è castigare e prendersela a livello personale con altri utenti, loro sono i fuorilegge ai quali, se si potesse sparare, di certo non lo farebbero a salve.


Tornando a noi, se i presupposti delle “punizioni” non ci sono, perché devo continuare a tenermele?
Stabilito che il problema non è sockpuppet ma una premeditazione non enciclopedica (secondo loro) perché continuare a irrigidirsi sulla decisione sbagliata e continuare imperterriti a fare gli arrabbiati, i cattivi, come se gli avessimo rubato le pietre in porfido ornamentali del giardino?

Il fatto è questo: loro hanno deciso e sono passati al detto-fatto senza porsi il minimo dubbio che, forse, sbagliavano. Non lo hanno fatto nemmeno dopo le mie affermazioni e nemmeno dopo il mio esporre la carta d’identità.
Che deve fare una persona per affermare e diffondere un po’ di cultura ed editoria che viene calpestata dalle grandi lobby e gruppi che, in Italia, stanno tutte in mano a 2 o 3 persone?
È difficile combattere tutto ciò nella vita reale, persone passano l’intera esistenza a contrastare tutto ciò, ci voleva anche lo strapotere di utenti e amministratori di wikipedia. Non ci resta che emigrare e vendere il nostro valore all’estero. Chissà quali e quante altre stellette si sono guadagnati questi utenti/amministratori.


C’è da sottolineare in maniera molto marcata che quanto scritto in questo articolo non va applicato a tutti gli utenti e amministratori di wikipedia, non facciamo di certo di tutta l’erba un fascio, ci sono persone che contribuiscono fornendo informazioni preziose per noi tutti.

Intanto Beppe Costa si chiede se lui è davvero lui... o siamo invasi da cloni?


PS: alla voce Belen Rodriguez nel template, appaiono le misure e il colore degli occhi. Nessun dubbio di enciclopedicità!

PPS: mi sono permessa di citare nomi di utenti e riportare commenti perché gli stessi sono visibili da chiunque sulle relative pagine di discussione, per chi sapesse già muoversi su wikipedia, per gli altri ho ritenuto corretto riportare qui il tutto.

Tutto questo non è un problema solo mio/nostro:
Philip Roth contro Wikipedia: «Errori che non correggono»
Anche il Giornale contro Wikipedia

sb

Articoli correlati:
Fernando Arrabal è un personaggio di successo solo per me, secondo utente wikipediano?


Posta un commento