domenica 27 luglio 2014

ContrAppunti perVersi: Giacinto Spagnoletti

Rara immagine del professore, fra i pochi critici letterari
italiani di grande rilievo. Le edizioni Guanda dirette da lui
diedero il meglio della poesia mondiale.
ContrAppunti perVersi è una pubblicazione, Pellicanolibri, 1990
Per ordinare il libro utilizza il sito dell'editore 
29a parte


da Diario di Barcellona a
Jolanda Costanzo



Guardandoti allo specchio sei
proprio certa d'esser la figura
indaffarata e lieta
che rappresenti per tutti?
Io ti ho vista diversa.
Andavi fiduciosa fra due nani
stranamente abbigliati,
ed io perciò non ti chiamai. Sparisti 
ed anche il sogno dileguò.
Ripensandoci al mattino, ho
voluto rivedere anche le tue mani.
Eran le stesse posate sulla
spalla dei nani.
Allora mi son detto:
questo è il mondo a cui appartieni,
il mondo di Biancaneve.


              al dottor José Temprano


Trovarsi assieme un giorno
in altro luogo a discorrere d'altro
non saprei desiderare.
È questo il mio luogo,
qui leggo nei suoi occhi
il domani dei miei occhi,
la verità delle parole
che non si raggiungono,
il senso della vita che sfugge,
Spagnoletti al Premio Akesineide
(Castiglione di Sicilia)
qui dove ferve il lavoro della scienza
e non cessano il rischio e la speranza.





100 autori raccolti in volume da me curato, con la prefazione di Luigi Reina dell'Università di Salerno. E ha dato vita a una rassegna in via del Boschetto. 
Inizio a pubblicare alcune pagine dell'Antologia, partendo dalla grande autrice e amica Amelia Rosselli, (e via via tutti gli altri autori), con lei ho avuto diverse occasioni in Sicilia e qualcuna anche a Roma, di condividere la solitudine della poesia.
Tentammo, dopo esserci riusciti per Anna Maria Ortese, di fare applicare la Legge Bacchelli, ma non fece in tempo. Ignara che ne avrebbe goduto i vantaggi, si suicidò l'11 febbraio del 1996
Posta un commento