lunedì 4 agosto 2014

Alessandra Celletti e la musica dell'alba



Domenica 17 Agosto Alessandra Celletti 
suonerà all'alba nella Riserva di Torre Guaceto, 
in provincia di Brindisi, per la rassegna "
La Notte di Naturalia". 
Appuntamento alle 05.30 

Un piccolo gioiello, o forse dovrei dire, un altro gioiello che si aggiunge alla collana formata dai tanti dischi di Alessandra Celletti. Non è certo una sorpresa per me, invaghito da tempo dalla sua musica, sempre diversa above the sky è l'ultimo cd della musicista ma inconfondibile. Perché lei, Lei, si stancherebbe di non trovare ogni volta qualcosa di diverso, di nuovo nelle sue composizioni e, se vogliamo, nelle idee che la spingono a percorrere strade misteriose e quindi magiche, per chi non si accontenta. Tanto, per chi si accontenta, ci sono molti altri compositori che, alle prima tre note, già riconosci, quasi che scrivessero e, quindi, eseguissero lo stesso brano, 
 Mi capita spesso che alcuni amici che hanno qualche suo disco mi chiedono di aver sentito il suo nome, ma che non poteva essere lei, ed io so che si tratta di "Overground" o, ancora di "Sacagawea" e ancora del più curioso e insolito (forse) di tutti: "W.C. G. Bataille"! Sempre e comunque è lei, Lei che certamente per natura gioiosa, imprevedibile, e inarrestabile, non potrebbe mai accontentarsi di fare due cd simile. 
Anche quando potrebbe significare più rapido successo. Quando mai si sarebbe fermato Mozart? L'amore per la grande musica e i musicisti fanno il resto. 
E il resto è: "se il mondo dell'arte non si muove" , se "resta immobile", bene! non ci sto, prendo un camion e parto. 
Parte così un tour imprevedibile: 
Piano piano on the road
Riporto le sue stesse parole: 
Confesso che quando è partita la raccolta fondi per rendere possibile il sogno di mettere il mio pianoforte su un camion e girare l'Italia portando la mia musica in giro, ho sperato di farcela ma non ho osato crederlo fino allo scadere dei due mesi di tempo a mia disposizione. Mi ha travolto e sorpreso l'entusiasmo e l'affetto che ho ricevuto da tante e tanti, dai luoghi più vicini a quelli lontani, a volte lontanissimi. Vorrei poter raggiungere tutti ma intanto queste tappe che si snocciolano attraversando la penisola spero incontrino molti di voi. Nei momenti più difficili quando l'impresa sembrava impossibile il vostro supporto mi ha regalato l'energia e la determinazione per andare avanti in questa impresa audace. Come nelle migliori fiabe a lieto fine si è materializzata la mia zucca fatata: ad ospitarmi con il mio pianoforte sarà un mezzo straordinario, (A.C.) 

Ed ora quest'altro appuntamento all'alba, per vedere sorgere il sole e ascoltarne la musica insieme

Per saperne di più su Alessandra Celletti, vai al sito, cliccando qui 


Leggi anche altro articolo cliccando qui
Posta un commento