mercoledì 3 settembre 2014

Angel Luis Galzerano a Mantova, Gilgamesh Edizioni.


Angel Galzerano con "Cronache sentimentali di un italiano a metà" edito da Gilgamesh Edizioni

Mantova giovedì 4 settembre

In occasione del Festivaletteratura di Mantova, il Mariconda di Vicolo San Gervasio organizza un ciclo di incontri (e aperitivo!) con l'autore.
Ad aprire la rassegna, Angel Galzerano con "Cronache sentimentali di un italiano a metà" edito da Gilgamesh Edizioni.


Una storia corale musico-letteraria del migrante attraverso il viaggio da e verso l’Uruguay. Un’impresa dei ricordi e della riconoscenza, la volontà decisa di mantenere il passato per ciò che di buono ha da offrire al presente. La metafora del viaggio come decostruzione di un’identità chiusa, a vantaggio di un’altra che è sì radicata in un Paese ma che è anche aperta e cosmopolita, che è in grado di abbracciare i fratelli e le sorelle che numerosi nei percorsi arricchiscono l’incontro in primis con se stessi. Questa è la narrazione di Angel Luis Galzerano. 

Dopo la poesia musicata della nostalgia in Di qui e d’altrove (2010), offre ora un quadro storiografico che valica i confini di una nazione per divenire memoria collettiva, con miti noti e personaggi meno conosciuti, che meritano di essere trasversalmente accolti come patrimonio culturale comune. 
Prende spunto dalla propria vita, dalla personale storia di figlio di italiani emigrati, ed egli stesso migrante instancabile tra Uruguay e Italia. Un figlio che ha ritrovato radici nella nordica Brescia, ma non solo, perché le tante adozioni concesse a volte ci donano una famiglia allargata da cui non possiamo più prescindere. 

Angel Luìs Galzerano nasce a Montevideo (Uruguay). Risiede in Franciacorta, provincia di Brescia, dove svolge la sua attività di chitarrista e cantautore. 
Ha composto e compone colonne sonore per opere teatrali e per documentari R.A.I.
Dagli anni novanta a oggi ha pubblicato diverse raccolte musicali di propri brani con gruppi di musica popolare e d’autore come Angel Galzerano Quartet e Canto Libre. 
Opera nell’ambiente scolastico in qualità di insegnante di chitarra, realizzando progetti interculturali e concerti didattici. 
Nel 2010 pubblica Di qui e d’altrove, raccolta di scritti che raccontano storie di emigranti italiani in Sudamerica, testo presentato all’Università La Sapienza di Roma e in molte città italiane come spettacolo letterario musicale.
Gazzetta di Mantova 3 settembre 2014
Per acquistare il libro clicca qui
Posta un commento