lunedì 20 aprile 2015

Silvano Agosti in Sardegna: dall'impotenza alla creatività


SPECIALE TOUR SARDO DEL GRANDE REGISTA E SCRITTORE, 
fondamentale appuntamento con la "Storia" da non perdere

PER IL CANTIERE POETICO 2015



Il regista Silvano Agosti, facendo ricorso anche ad alcuni spezzoni di suoi film, guiderà i partecipanti in un percorso che avrà lo scopo di rendere visibili le gabbie nelle quali ogni essere umano è prigioniero.

Tra aneddoti, poesie, racconti, parabole e paradossi, il regista ci condurrà nel suo mondo creativo.
Tutti i partecipanti riceveranno, inoltre, uno dei libri del regista.



Il seminario “Dall'impotenza alla Creatività”, un autentico rimedio a depressioni, incertezze, paure per il futuro, disorientamento. Un viaggio che cambierà la vita a qualunque partecipante, come accade ogni volta che si incontra Silvano Agosti. Autore di veri e propri capolavori come “D’Amore si vive”, “Uova di garofano”, “Lettere dalla Kirghisia”, “Il ballo degli invisibili”, “Il ritorno di Pinocchio”. 

Divenuto ancora più famoso e di culto tra le giovani generazioni per la diffusione su internet 

e youtube del suo monologo “Il discorso tipico dello schiavo”: 

Date e modalità 
Sassari 8/9 maggio - Spazio POP (Via P. Jolanda, 66) – costo: 60 € per due giorni 

(libri e dvd in omaggio)

Bosa 10/11 maggio - Casa del Popolo – costo: 60€ per due giorni 

(libri e dvd in omaggio)

Nuoro 12/13 maggio – Cesp (Pratosardo) - costo: 60€ per due giorni 

(libri e dvd in omaggio) 

Per tutte le tappe, possibilità di prenotare un solo giorno di seminario al costo di 35€.

Per info e iscrizioni (a numero chiuso): 340 8456466 o 347 1346413 o eventi@ottobreinpoesia.it 

Iscrizioni entro il 30 aprile 2015. 
Orari elastici in base alle esigenze dei partecipanti in quasi tutte le tappe.

Una produzione POP: Progetto OTTOBREinPOESIA per il CantierePoetico2015.

Con la collaborazione di:
Casa del Popolo e Anderas (Bosa) - Lariso e Cesp (Nuoro) - MoRePoSt (Sassari).

POSTI LIMITATI
Link 



Qui tutto su Silvano Agosti

Posta un commento