mercoledì 26 agosto 2015

Fernando Eros Caro, Non smettete mai di sognare, Pellicano 2015

Pellicano, A.C., coll. Inediti rari e diversi, pp. 152, € 10.00

Pubblicato in questi giorni dall'Associazione culturale Pellicano, a cura del Comitato Paul Rougeau, il volume di Fernando Eros Caro, Non smettete mai di sognare.
Lo scambio di lettere dal carcere in California, dove è rinchiuso da oltre 30 anni tenuto con Grazia Guaschino, del Comitato.
Pubblichiamo qui l'inizio del volume che raccoglie anche i dipinti di Fernando, in copertina c'è il suo quadro e l'invito del Comitato a collaborare in qualsiasi modo tu, lettore, ritenga utile, b.c.

Per acquistare il libro clicca QUI
ma puoi anche ordinarlo al tuo libraio di fiducia o sulle librerie online
Torino, 30 settembre 2008
Caro Fernando,
mi chiamo Grazia Guaschino, vivo a Torino in Italia e sono una buona amica di Marco Cinque, che tu conosci molto bene. Mi piacciono tanto i tuoi disegni, che Marco ha riprodotto in diversi libri pubblicati in Italia!
Faccio parte del Consiglio direttivo del Comitato Paul Rougeau che opera per l’abolizione della pena di morte, in particolare negli Stati Uniti. Il Comitato pubblica libri, organizza conferenze e aiuta gli abolizionisti americani nelle loro attività.
In generale cerchiamo di sensibilizzare le persone sull’assurdità e sulla barbarie della pena di morte. Per promuovere questa consapevolezza, pubblichiamo anche un bollettino mensile indirizzato ai nostri soci e ad altri simpatizzanti, sia attraverso una mailing list on-line che per posta. Il bollettino è letto da circa 350 persone.
In questo giornalino scriviamo molti articoli sulla pena di morte, e aggiorniamo i lettori su quel che accade riguardo alla pena capitale negli Stati Uniti. Fino all’anno scorso pubblicavamo anche lettere scritte da Kenneth Foster, una voce proveniente dal braccio della morte del Texas. In questi articoli Kenneth ci parlava della sua vita in carcere e in generale delle condizioni di vita nel braccio della morte; condivideva con noi i suoi sentimenti e i sentimenti di alcuni suoi amici detenuti.
Nell’agosto del 2007 Kenneth si è fortunatamente salvato, perché la sua condanna a morte fu commutata in ergastolo con possibilità di uscita sulla parola. Rimase nostro amico, ma fu trasferito in un’altra città e in un’altra prigione, non è più un detenuto nel braccio della morte e non scrive più articoli per noi.
Abbiamo allora cominciato a pensare a un altro condannato a morte da scegliere, e dopo una lunga riflessione, anche a causa della nostra amicizia con Marco Cinque, abbiamo deciso che TU potresti diventare il nostro nuovo corrispondente privilegiato. Accetteresti volentieri questa offerta? Dovresti scrivere ogni tanto, se possibile circa una volta al mese, un articolo, che io tradurrei in italiano e che verrebbe pubblicato nel nostro bollettino.
Naturalmente, noi ti spediremmo una copia del bollettino. In cambio della tua amicizia e del tuo aiuto cercheremmo di aiutarti a proseguire nella tua battaglia per la libertà e per la vita, anche utilizzando dei fondi che potremmo raccogliere tra i nostri soci e simpatizzanti. Non possiamo prometterti un grosso aiuto finanziario, perché siamo un gruppo molto piccolo, ma ti spediremmo qualche regalo di tanto in tanto e cercheremmo di rimanere in contatto con il tuo avvocato per cercare di essere di aiuto in alcune fasi del tuo caso giudiziario. Soprattutto, potremmo pubblicizzare tutte le iniziative, che sono molto numerose ed efficaci, che Marco Cinque organizza in tuo favore.
Marco potrà confermarti che siamo un’organizzazione seria e impegnata e che cerchiamo sempre di fare del nostro meglio per aiutare gli amici in difficoltà.
Per favore comunicami la tua decisione. In caso tu preferisca non accettare la nostra offerta, rimarremo ugualmente tuoi amici. […]1
per il Comitato Paul Rougeau

Grazia Guaschino

Caro lettore,
questo libro contiene le lettere di Fernando pervenuteci entro la fine del 2014, ma per fortuna la corrispondenza con lui continua, con reciproca soddisfazione. Fernando ci ha voluto donare i proventi della vendita di questo libro, che saranno quindi interamente devoluti al Comitato Paul Rougeau per aiutarlo a proseguire nella sua missione.
Ci auguriamo che, leggendo questo libro, tu abbia potuto apprezzare la personalità del nostro amico e che magari decida di scrivergli o di darci una mano nella battaglia contro la pena di morte, un triste residuo di antica barbarie. Una barbarie che colpisce persone finanziariamente povere, ma a volte ricche interiormente, proprio come Fernando.
Se vuoi avere ulteriori informazioni sulle nostre attività ed eventualmente unirti a noi puoi contattarci all’indirizzo 
prougeau@tiscali.it
Se invece desideri scrivere a Fernando puoi indirizzare a:
FERNANDO EROS CARO C-40800 NSN-I-L
San Quentin State Prison
San Quentin, California 94974 USA
E... se vuoi acquistare uno dei bellissimi quadri di Nendy: non hai che da dircelo!
Posta un commento