Biografia


Beppe Costa, nato in Sicilia, vive a Roma.
Nel 1976 fonda la casa editrice Pellicanolibri (che divenuta nel 1992 una libreria  ancora oggi frequentatissima,) pubblicando, primo in Italia, scrittori di fama internazionale quali Fernando Arrabal (alcune opere le ha anche tradotte), Manuel Vázquez Montalbán, Gaston Bachelard, Gisèle Halimi, Naim Araidi.
Ha pubblicato anche libri di Alberto Moravia, Dario Bellezza, Arnoldo Foà, Adele Cambria,  Anna Maria Ortese, Goliarda Sapienza.
È autore di svariati libri di narrativa e di poesia, tra cui Impaginato per affetto (Pellicanolibri) vincitore del “Premio Alfonso Gatto” nel 1990; Anche ora che la luna (Multimedia Edizioni)  nel 2010, anche in versione CD; Rosso: poesie d’amore e di rivolta (Volo Press, 2013, ristampa Pellicano, 2015), La terra (non è) il cielo! (Gilgamesh) nel 2014 e, con Stefania Battistella, Dell’amore e d’altre abitudini (Pellicanolibri) 2015, L'ultima nuvola, Associazione culturale Pellicano, 2015.
Fa applicare per la prima volta in Italia la “Legge Bacchelli” a favore di Anna Maria Ortese.
Cura la storica collana "Inediti rari e diversi", dal 1978 Pellicanolibri e dal 2013 della Seam.
Una sezione del Premio Città di Sassari porta il suo nome, primo caso di un poeta in vita.
Ospiti in vari Festival e tradotto in diverse lingue (fra queste anche arabo, ebraico, turco, spagnolo e albanese).
Più volte premiato alla carriera.
Di lui hanno scritto Giacinto Spagnoletti, Dario Bellezza, Mauro Macario, Silvano Agosti, Denis Waltz Ferreri, Luigi Reina ed altri.


Premi con la presenza in giuria

Premio Masio Lauretti per le scuole
Premio Terre di Virgilio, Presidente
Premio Internazionale Francisco de Aldana
Premio Naim Araidi alla carriera
Premio Naim Araidi giovani





Posta un commento